Donna per Donna

  • Esposizioni

Donna per Donna

“Donna per Donna”
Fotografare il quotidiano, vivere di chi ricostruisce il proprio essere …
Da motivi tecnici e culturali, motivi d’immagine, vita, visione sincera di una storia che ne abbraccia tante, tutte dentro la cornice ricostruita della rinascita: la forza e la delicatezza, la resilienza femminile….. così prende vita: Donna X Donna.


Il progetto fotografico, organizzato da Obiettivofotografico e ideato e curato dal fotografo di moda Silvio Esposito, porta “pellicole su cavalletti” che raccontano volti, corpi, donne, storie, energia, slancio, vita, rinascita.

“Help yourself with information”
C’è una frase che ho letto spesso : Una donna informata è una donna consapevole delle proprie scelte.
Questo è l’obiettivo primario di questo evento internazionale e a questo si è prestato l’obiettivo fotografico che ci ha consegnato queste immagini mettendosi in gioco in una sfida continua con la malattia. Un obiettivo sensibile che vede nella comunicazione l’aspettativa più concreta.
Ma questa mostra è qualcosa di più, dedicata alle donne un nuovo focus per raccontare e raccontarsi, è un concept totalmente immersivo nel mondo femminile, come lo stesso titolo suggerisce. Donna x Donna. Donne che si riflettono su altre donne in un rapporto ideologico, dove raccontare, percorrendo l’esperienza della malattia, come guardare al futuro attraverso la possibilità di riscatto per una vita migliore. È un dialogo fotografico tra donne dove altre donne si mostrano all’obiettivo senza remore né paure.

Perché la vita esperienziale di una donna non si esaurisce con il tumore e questo progetto fotografico può essere definito come un viaggio fatto di storie al femminile che si declinano attraverso un percorso narrativo fatto di immagini che desiderano essere un ausilio per riflettere e capire come recuperare il proprio essere donna anche dopo il tumore. Immagini per indagare quindi, per raccontare microstorie fatte di amicizia, famiglia, amore, sessualità, per mostrare esperienze e solidarietà.
Il fil rouge del percorso espositivo si evidenzia in quegli argomenti che, evitando i luoghi comuni, ci restituiscono una carrellata di ritratti femminili come capitoli di una storia ora provocatori, ora provocanti, ora leggeri e ora difficili, che raccontino le emozionanti risorse di queste amazzoni contemporanee che cavalcano la ricostruzione della propria vita dopo la malattia.

Al centro del percorso espositivo il progetto fotografico vuole essere si, un omaggio alle donne, un’attenzione, una osservazione in grado di descrivere da vicino i problemi, come un tumore al seno cambi la vita di una donna, ma soprattutto un messaggio che più che di speranze, vuole comunicare le certezze e tutto ciò che ci scorre davanti agli occhi per entrare in una dimensione d’intimità che ci coinvolge e ci comunica.
La scelta di passare attraverso un processo creativo le proprie emozioni e fermarle in una fotografia che sappia fissare un’umanità ferita che sa lottare per la sua identità contro stereotipi secondo convenzioni dolenti.
Silvio nella sua direzione artistica come il regista di una pellicola cinematografica, accompagna i visitatori – fotogramma dopo fotogramma – in un coinvolgente percorso fatto di linguaggi diversi riuniti in un’unica mostra che, nelle sue mani, rivoluzionano il concetto di malattia, ne trasformano l’immagine e ne segnano una sfida emozionante e partecipata.
Nell’esposizione sono inserite due opere, anch’esse ritratte fotograficamente, del Maestro Giovanni Manganelli, lo “Scultore dell’acqua”, recentemente scomparso.


La variatio alla mostra parte prendendo spunto dal titolo della prima opera “Tuffo in undici fotogrammi, nella seconda opera Psiche” concentra e raccoglie tutto il dramma per poi riemergere. La serie delle mostre fotografiche con lo stesso tema è la seguente:
“Riskatti”
“E io torno a Volare”
“Resilienza”
“Donna X Donna”
“Help yourself with information”

Sono questi i progetti del fotografo Silvio Esposito organizzati da Obiettivofotografico per Beautiful After Breast Cancer Italia onlus e Komen Italia Onlus.

Si ricorda che l’accesso alla mostra è libero e gratuito e che all’interno dei nostri spazi tutti i visitatori sono invitati a rispettare le normative anti COVID-19.

BIOGRAFIA

— Silvio Esposito —

SU DI ME

La fotografia è il mio lavoro. Mi concentro su ritratti e foto di moda/pubblicitarie.
Dal 2016 mi occupo di un progetto fotografico per il cancro al seno e la ricostruzione del seno Beautiful After Breast Cancer Italy Onlus.