“Giacomelli e Leopoldi”

  • Esposizioni

da un’idea di Simona Guerra

mostra a cura dell’Archivio Leopoldi

La mostra propone un percorso sul rapporto tra Mario Giacomelli e Edmo Leopoldi. Da una ricerca di Simona Guerra condotta sull’Archivio Leopoldi è infatti emerso materiale fotografico di grande interesse che attesta come Leopoldi sia stato coinvolto in modo attivo alla produzione di una serie specifica di opere di Mario Giacomelli: i paesaggi aerei, di cui sembra essere stato l’esecutore materiale. Saranno in mostra i provini scattati da Edmo Leopoldi su indicazione di Mario Giacomelli provenienti dall’Archivio Storico Leopoldi di Senigallia. Le opere visibili sono state esposte per la prima volta in mostra, assieme ad altre, nel novembre 2019 presso lo Spazio mostre PIktart durante la mostra “Giacomelli e Leopoldi: storie celate di fotografia aerea” curata da Simona Guerra.

Simona Guerra

Da più di quindici anni Simona Guerra ha trasformato la sua passione per la Fotografia in una professione per cui è riconosciuta a livello nazionale.

Laureata presso l’Università di Bologna, dove ha studiato fotografia con Italo Zannier, è esperta di ordinamento, conservazione e valorizzazione di fondi fotografici ed ha collaborato nel tempo con alcune tra le maggiori istituzioni italiane del settore tra cui l’archivio ‘Fratelli Alinari’ e l’archivio ‘Mario Giacomelli’.

E’ inoltre curatrice di mostre ed eventi dedicati e tiene seminari e lezioni sul linguaggio fotografico presso la Scuola Pubblica e in numerose istituzioni private italiane.

Assieme a Lisa Calabrese è curatrice dell’evento annuale “Giornate di fotografia” (Marche) ed ideatrice e promotrice della Rete Fotografica Marche.

E’ autrice di alcune pubblicazioni sulla fotografia tra cui: “Parlami di lui” (Mediateca delle Marche); le biografie “Mario Giacomelli. La mia vita intera” “Mario Dondero” (per Bruno Mondadori), “Cesare Colombo con Simona Guerra. La Camera del tempo” (per Contrasto); “Fotografia consapevole. Scrittura e fotografia si incontrano” (Micropress Edizioni); il romanzo “Bianco e oscuro. Storia di panico e fotografia” (con fotografie di Giovanni Marrozzini; per PostCart).

La mostra sarà visitabile tutti i giorni dal 25 settembre al 10 ottobre dalle 17,00 alle 22,00.

Si ricorda che l’accesso alla mostra è libero e gratuito e che all’interno dei nostri spazi tutti i visitatori sono invitati a rispettare le normative anti COVID-19.

INGRESSO LIBERO